good newsUncategorized

TUTTO A POSTO!

 

Ogni mese pubblicherò le mie considerazioni sui libri che sto leggendo e che leggerò inerenti all’attività di Professional Organizer.

Queste mese il libro che ho letto è Tutto a Posto! pubblicato da Morellini Editore di Daniela Faggion giornalista e scrittrice.

Il libro è strutturato come un manuale dalla facile comprensione e dalla grafica piacevole.

Ho letto questo libro tutto di un fiato perché in maniera molto semplice riesce a dare delle risposte a quelle domande che ci frullano in testa di continuo: “dove sono le chiavi della macchina? dov’è finito il mio maglione preferito? ”  domande a primo impatto semplici ma a cui è sempre più difficile dare una risposta a causa della nostra vita frenetica e spesso si trasformano solo in una perdita di tempo  rendendoci dei ritardatari cronici e aumentando lo stress!

Il libro è suddiviso per argomenti  e ci introduce nel magico mondo di decluttering,  spaceclearing e time management spiegandoci come aprire l’agenda, riordinare l’armadio o la cantina senza il timore di esserne divorati, utilizzare il nostro tempo al meglio per realizzare i nostri progetti.

Oltre a questi preziosi consigli sull’organizzazione alla fine di ogni capitolo viene riportata un’intervista a chi dell’organizzazione ha fato uno stile di vita, da David Allen inventore del metodo Getting Things Done e Francesco Cirillo con la sua Tecnica del Pomodoro e tanti altri.

L’autrice dice di affrontare l’organizzazione della nostra vita, del nostro lavoro, dell’ufficio e della casa come un viaggio.

Un viaggio nel nostro mondo dove ribattiamo al  mam-mantra, (“Potrebbe sempre servire”) con lo  smam-mantra, ciò che la Faggion sintetizza nell’espressione “Voglio vivere ciò che so di essere adesso”, quindi cerchiamo una nuova vita per gli oggetti che non viaggeranno più con noi accettando il fatto che quando uno di essi finisce nel fondo dell’armadio o di un cassetto è sprecato e quindi è giusto rimetterlo in circolo e dargli nuova vita.

Non è sempre facile però riuscire a disfarsi dei nostri oggetti e cattive abitudini dall’oggi al domani ed è qui che entra in gioco la  la figura del professional organizer,  che può essere chiamata ad intervenire nella riorganizzazione dei propri spazi vitali.

Il tema centrale del libro è quello di cambiare approccio nell’affrontare la quotidianità imparando ad usare il nostro tempo sfruttando piccoli accorgimenti organizzativi  che ci aiuteranno ad evitare di perdere ore alla ricerca delle chiavi dell’auto o del nostro maglione preferito!

Harvey Mackay dice: “Il tempo è gratis, ma è senza prezzo. Non puoi possederlo, ma puoi usarlo. Non puoi tenertelo, ma puoi spenderlo. Una volta perso non potrai mai ritrovarlo” .